• La Storia

    A partire dalle esperienze di accoglienza decentrata e in rete, realizzate tra il 1999 e il 2000 da associazioni e...

    Leggi tutto...

Accoglienza integrata

Gli enti locali che fanno parte del Sistema di protezione per...

Buone prassi

Si intende per "buona prassi" un'azione che, sperimentata...

Formazione

La formazione proposta dal Servizio centrale mira a incrementare le...

Link

Link utili

Protezione Internazionale

Il Richiedente protezione internazionale è la persona che, fuori dal...

Protezione sussidiaria

La protezione sussidiaria è un'ulteriore forma di protezione...

Protezione umanitaria

Nel caso in cui la Commissione territoriale, pur non accogliendo la...

Rifugiati

Il rifugiato è titolare di protezione internazionale. Si tratta di...

Ago 29

Il Decreto 10 agosto 2016, pubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.200 del 27 agosto 2016, ha per oggetto modalità e procedure per il nuovo funzionamento dello SPRAR, a partire dai contenuti dell’Intesa tra Governo, Regioni ed enti locali del 10 luglio 2014 al fine di attuare un sistema unico di accoglienza dei richiedenti e titolari di protezione internazionale attraverso l’ampliamento della rete Sprar. 

Ago 05

Il Decreto, approvato in sede di Conferenza unificata il 3 agosto, ha per oggetto modalità e procedure per il nuovo funzionamento dello SPRAR, a partire dai contenuti dell'Intesa tra Governo, Regioni ed enti locali del 10 luglio 2014 al fine di di attuare un sistema unico di accoglienza dei richiedenti e titolari di protezione internazionale attraverso l'ampliamento della rete SPRAR.

Ago 05

A seguito della sottoscrizione, in data 20 luglio 2016, del Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Interno e la Conferenza dei Rettori delle Università italiane – CRUI finalizzato a sostenere la prosecuzione del percorso formativo, forzosamente interrotto nel Paese d’origine, di giovani studenti meritevoli, titolari di protezione internazionale, è stato predisposto un bando per l’attribuzione di 100 borse di studio, per l’anno accademico 2016/2017 - erogate sotto forma di servizi - al quale possono partecipare gli studenti titolari di protezione internazionale in possesso di un titolo di studio valido per l’iscrizione al corso di laurea, laurea magistrale o dottorato di ricerca prescelto.

Ago 03


Dopo l'ok in Conferenza Unificata, il presidente ANCI sottolinea l'impegno del Governo affinché nei Comuni aderenti allo SPRAR non siano attivate forme di accoglienza non concertata sui territori.

Il decreto sull'accoglienza dei profughi negli Enti Locali approvato oggi in Conferenza unificata costituisce un significativo passo in avanti nel sistema di accoglienza. Con il decreto si favorisce la stabilizzazione dei progetti SPRAR già attivi e, contemporaneamente, si snelliscono le procedure di accesso alla rete per i nuovi Enti Locali che intendano farvi ingresso.

Autenticazione utente